Welcome October

ganza_design Welcome October #Ganza#design📸📸 👜🛍#photo #follow#followme #instalike #instagram #october#autumn🍁#amazonhandmade #amazonmarketplace#Italian #Leather #bag

#HappyB­irthdayHandmade

Annunci

EVOLUZIONE E STORIA NEL MONDO DELLE BORSE

Mi sono chiesta molte volte quando è comparsa la prima borsa per una donna…

ho fatto una ricerca ed ho trovato molte curiosità: L’uomo fu il primo che iniziò ad usare questo accessorio per necessità quotidiana serviva per contenere cibo e pietre focaie.

20150401_9431

Da qui, la borsa si è  di evoluta in ogni forma, colore e materiale immaginabile. Dal Colosseo alle Crociate, il sacchetto legato con un cordoncino fu la borsa più diffusa per uomini e donne. Il culto della borsetta da signora ebbe inizio con l’elemosiniere, un appariscente portamonete pensato per ostentare la propria generosità. Fin dalle origini, aggiungo ancora oggi tanto trend come la #MiniBag la borsa piccola era segno di classe. Le grandi borse a tracolla implicavano un lavoro di fatica e, le portavano solo i contadini.ok-nera

La Francia  viene  considerata ai nostri giorni  come la patria della borsa . Alla fine del ‘700 dopo la rivoluzione francese avvenne un  cambiamento dell’immagine femminile e della moda. In questo periodo apparvero  piccole borsette da portare, secondo l’etichetta, in mano. Queste borsette si chiamavano in francese: Réticule. Con l’emancipazione femminile la borsa si ingrandisce. All’inizio le dame portavano dentro le pochette un fazzoletto, un specchio o un ventaglio,  poi alla fine del XIX secolo il contenuto della borsetta aumenta: con altre cosette utili. Appaiono anche le prime borse a spalla.

Nell’epoca Vittoriana nasce l’industria della borsa e le prime  compagnie di culto come  Hermes e Louis Vuitton. All’inizio del XX secolo la borsa oltre ad avere una  funzione pratica, diventa  anche uno status dell’ “immagine e dell’ estetica”. Le donne cominciano ad  abbinare la borsa alle scarpe e all’abito.

Oggi esistono più di 40 tipi di borse per ogni esigenza e gusto: pochette, shopper, baguette, zaini ecc. La borsa è diventata un componente indispensabile  della nostra vita quotidiana.  È diventata non solo un oggetto utile dove  mettere le cose necessarie, dal trucco  alla spesa del supermercato, ma è anche un elemento  fondamentale per il  nostro look.

Top ten sales of Dance Summer

Leather Handbags Shoulder Bags Artisan Made in Italy Tote Bag with Zipper Bag Unique

Our goal is to realise bags made in Italy in real leather to keep in life the old tradition of our master craftsmen that with passion and personality from over three generations, they keep realising bags preserving uniqueness and high quality
Our goods are unique, totally hand made and dedicated to all that want to stand out with elegance#Amazon #handmade

http://www.amazon.com/handmade/GanzaDesign?ref=hnd_dp_smp

Arrivati su Amazon 👜💼😍👍👋 ❤ Arrived on Amazon 👜💼😍👍👋 ❤

http://www.amazon.com/handmade/GanzaDesign?ref=hnd_dp_smp

 

Una recensione così… vale più di cento vendite!! A review like this … is worth more than one hundred sales !!

Una recensione così… vale più di cento vendite!!

A review like this … is worth more than one hundred sales !!

Ready to start a New York custom order

pcbp

Il passato incrocia il futuro

Il regalo online?

Meglio se è artigiano I dati di Cna: per le festività l’ecommerce ha premiato i prodotti fatti a mano .

Il passato incrocia il futuro. Quest’anno a Natale chi ha scelto di acquistare i regali online , molto spesso ha comprato un oggetto artigianale. Dunque i prodotti artigianali di qualità emergono fra i grandi protagonisti dell’ecommerce degli italiani durante le Festività. In tutti campi le vendite degli oggetti e dei prodotti fatti a mano hanno conosciuto un’impennata . «Gli articoli realizzati con sapienza, gusto, competenza, amore e passione hanno registrato significativi passi in avanti –afferma Sergio Silvestrini, segretario generale di Cna -. Per i regali quest’anno i consumatori hanno utilizzato massicciamente i canali delle vendite online, allineandosi alla tendenza che vede crescere in tutto il modo gli acquisti attraverso la Rete. E hanno scelto, numerosi, la qualità dell’artigianato Made in Italy». Al primo posto tra i prodotti artigianali venduti online gli oggetti per la casa, dalle lampade ai soprammobili, dalle cornici ai complementi d’arredo, un settore che incassa un +13 per cento rispetto al 2014. In seconda posizione la crescita degli alimentari, con una preferenza per i prodotti di eccellenza dei pastifici artigianali, e poi i classici come olio, caffè, formaggi e salumi speciali, che registrano un più 10 per cento. Sul gradino più basso del podio gli accessori per l’abbigliamento: cinture, cappelli e piccola gioielleria, che segnano tra il 6 e il 7 per cento. Con una attenzione particolare alla bigiotteria di alta qualità. «Si tratta quasi sempre di pezzi unici — continua Silvestrini — realizzati talvolta con il contributo diretto del cliente nella prima fase di ideazione. Complessivamente di troviamo di fronte a un grande e positivo risultato – conclude il comunicato della CNA – che ha avuto come motore decisivo l’effetto trainante di tutta la galassia del commercio elettronico, dai siti delle piccole imprese ai giganti delle vendite online. La Rete si conferma ogni giorno come uno strumento molto potente per far conoscere l’impresa, e soprattutto i prodotti, ad un numero grandissimo e crescente di potenziali clienti in Italia e nel mondo. Ma è anche la prova che il Web riconosce il grande valore del nostro artigianato».