Piccole curiosità…..

Ti sveliamo piccole curiosità che non sapevi sulle borse Gucci, tra le più amate e conosciute al mondo. La maison fiorentina, simbolo dell’eccellenza Made in Italy all’estero, vanta una storia estremamente affascinante e longeva e ha “sfornato” alcune delle it bag più iconiche di sempre.
Non tutti sanno che Guccio Gucci, fondatore della maison fiorentina, lavorò per diversi anni al Savoy Hotel di Londra come addetto all’ascensore, mansione che gli consentì di entrare in contatto con il gusto eccelso della nobiltà inglese e di apprezzarne lo stile anche in viaggio. Nel 1921, tornato a Firenze, decise di aprire una piccola bottega artigianale specializzata nella produzione di valigie in pelle. Il settore dei bagagli e della pelletteria da viaggio accomuna Gucci a Louis Vuitton: tra le curiosità da sapere sul brand francese e sulle sue borse rientra, infatti, proprio questo esordio molto particolare.
gucci soft stirrup handbag 1 Nei primi anni ’30 il successo raggiunto dalla valigeria Gucci portò ad un ampliamento della gamma di produzione, comprensiva di selle in pelle, scarpe, cinture, guanti e borse da donna. In questo periodo Gucci si fa ispirare prevalentemente dalle corse dei cavalli, un passatempo molto popolare a quei tempi, iniziando a creare per i suoi articoli di pelletteria dettagli e accessori che assomigliassero a morsi di cavallo e staffe. Questo tratto continua a caratterizzare tutt’oggi la maison. Un esempio? La borsa Stirrup, che prende il nome proprio dalla staffa per salire a cavallo riprodotta nelle sembianze dalla chiusura metallica sulla parte anteriore.
Tra gli anni ’30 e ’40 reperire la pelle era a dir poco impensabile a causa delle ristrettezze imposte dalla guerra. Proprio in quel periodo Gucci introdusse la tela canvas con stampa Diamante, una raffinata trama che connette tra loro tanti piccoli diamanti, amatissima dalle star degli anni ’50 e, con il ritorno della pelle, finita successivamente nel dimenticatoio, fino a quando non è stata recuperata dagli archivi ed adoperata per modelli in edizione limitata.
Altro tratto distintivo delle borse Gucci è la presenza di un nastro rosso e verde. La scelta di questi due colori è anch’essa frutto dell’ispirazione tratta dalla maison dal mondo equestre, in quanto il rosso ed il verde sono i colori del sottopancia delle selle dei cavalli.
logo gucci Sette anni dopo la morte di Guccio Gucci, avvenuta nel 1953, venne creato il logo monogramma con doppia G oggi conosciuto in tutto il mondo, pensato proprio per celebrare la memoria del fondatore della maison.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...